Banner title

SPORT INVERNALI

Dolomiti 2

Principali attività invernali

La Val di Fassa è nota per le sue attrazioni turistiche legate principalmente allo sci nella stagione invernale e alle escursioni nella stagione estiva, richiama ogni anno molti turisti da tutto il mondo e propone molto anche per famiglie e bambini. Le località sciistiche della valle fanno parte del consorzio Dolomiti Superski, il più esteso al mondo con i suoi 1200 km di piste e gli impianti di nuova generazione; per gli sciatori le possibilità sono davvero infinite. Ma non si parla solo di discesa, c’è spazio anche per gli amanti dello sci di fondo, dello snowboard e del telemark.

Sport invernali in Val di Fassa

La Val di Fassa e le sue località sono conosciute soprattutto per le attrazioni invernali: grazie ad un territorio spettacolare, a panorami mozzafiato e ad un sistema di impianti organico il turista non ha che da scegliere tra le numerose proposte:

SCI ALPINO

Il comprensorio Val di Fassa – Carezza mette a disposizione dello sciatore 6 snowparks, 3 skitour oltre al Sellaronda, 88 impianti per un totale di oltre 230 km di piste da sci oltre alla Ski Area Trevalli che offre altri 3 snowparks, 27 impianti e 100 km di piste da sci. Gli impianti presenti in valle sono i più rinomati del comprensorio sciistico Dolomiti Superski che garantisce un’ampia varietà di piste collegate tra loro in maniera efficiente. Per maggiori dettagli si rimanda all’apposita sezione sulle piste e gli impianti.

SNOWBOARD

Lo spazio per gli appassionati snowboarder non manca: oltre alle piste sono state attrezzate ben 7 aree per tutti coloro che vogliono praticare lo snowboard e lo sci acrobatico in tutta tranquillità:

Dolomiti Park (Canazei)
Ston8 Snowpark (Ciampac)
Buffaure Snowpark (Pozza di Fassa)
Carezza Snowpark (Passo Carezza)
Sanpe Snowpark (Passo S. Pellegrino)
Morea Snowpark (Lusia)
Lusia Boardercross (Lusia)

è inoltre possibile rivolgersi alle scuole di sci e snowboard per corsi e assistenza.

TELEMARK

Il telemark è una tecnica sciistica nata a metà dell’Ottocento che prevede che sia solo la punta del piede ad essere collegata allo sci mediante un apposito attacco; per curvare lo sciatore deve spingere in avanti la gamba a valle, quasi “inginocchiandosi” sullo sci. Questo tipo di tecnica venne soppiantata dallo sci alpino e solo negli ultimi trentanni è stata nuovamente riconsiderata dal pubblico. A conferma della forte propensione del territorio al telemark, ogni anno si assiste alla Scufoneda, festival del telemark e del freeride tra i più partecipati dell’arco alpino. L’organizzatore della manifestazione è il Club “Scufons del Cogo” che accoglie affiliati da tutt’Italia (www.scufons.com).

SCI DI FONDO

Non tutti gli sciatori amano la velocità e il brivido della discesa; la Val di Fassa e i suoi impanti sono adatti anche a chi vuole godersi la natura tra prati innevati e boschi silenziosi, riuscendo a percorrere tutta la vallata. Ma c’è spazio anche per chi è meno esperto, con numerosi impianti anulari che garantiscono un percorso meno impegnativo. Immancabile per tutti gli appassionati l’appuntamento annuale con la ormai nota Marcialonga di Fiemme e Fassa; non si tratta solo di amatori perchè nella Marcialonga si cimentano anche i grandi campioni di livello mondiale. L’itinerario prevede la partenza da Moena, il passaggio da Canazei per poi proseguire verso l’arrivo a Cavalese.

CIASPOLE

Non solo sci in Val di Fassa: accompagnati da guide alpine professioniste ed esperte, con le ciaspole ai piedi si possono percorrere chilometri e chilometri immersi in un paesaggio suggestivo e rigenerante. Le ciaspole sono racchette da neve che permettono di camminare sulla neve fresca senza troppo sforzo e sono adatte per tutti gli sportivi che non vogliono cimentarsi con una disciplina sportiva vera e propria ma che non vogliono perdersi la possibilità di fare delle escursioni durante la stagione invernale; insomma, le ciaspole sono davvero per tutti.

ARRAMPICATA SU GHIACCIO

In Val Udai, Marmolada e Pordoi è possibile scalare impressionanti cascate di ghiaccio, armati di piccozze e ramponi. Per approcciare all’arrampicata su ghiaccio è necessaria un po’ di esperienza, ma in alternativa è possibile imparare la tecnica attraverso uno dei corsi organizzati in loco.

SCI ALPINISMO E FUORI PISTA

Gli intrepidi invece preferiranno cimentarsi nel fuori pista, per vivere il territorio nella maniera più emozionante. Due gli appuntamenti da segnare in agenda e che richiamano sciatori da tutta europa: la “Pizolada delle Dolomiti” e la “Sellaronda Skimarathon”.

PATTINAGGIO

I pattini divertono i grandi ma soprattutto i più piccoli. Grazie all’apertura del palaghiaccio “G. Scola” di Alba di Canazei è possibile pattinare sul ghiaccio sia nella stagione invernale che in quella estiva. Nella stagione invernale sono a disposizione alcune piste di ghiacchio naturale a Campitello, Pozza e Moena.